DAUBY

DAUBY  (Ay Grand Cru – Montagne de Reims)
www.champagne-dauby.fr

DAUBY: L’  “A-B-C” DELLO CHAMPAGNE

Gli anziani sensali di Epernay, ovvero coloro che intermediavano il commercio delle uve tra Récoltants e grandi Négociants, ancora oggi ripetono il detto.
Raccontano dell’ “ABC dello Champagne”, dove le tre lettere non sono semplicemente le prime dell’alfabeto ma sottinntendono tre Villages Grand Cru ove il prezzo delle uve non si discute, si paga e basta. Ay, Bouzy, Cramant (A, B, C), queste da decenni le vigne ritenute una spanna sopra le altre. Ad Ay, cerniera ideale tra Montagne de Reims e Cote des Blancs, da oltre mezzo secolo la famiglia Dauby ha terra e cantina. Otto gli ettari in produzione, in prevalenza a pinot nero ma con il valido contributo dello chardonnay, distribuiti tra Ay ed i limitrofi Villages Premier Cru di Mutigny e Mareuil-sur-Ay.
Da sempre conferitori di uve ad una prestigiosa Maison del paese (indovinate quale?!), la nuova generazione ha dato un deciso impulso all’attività di Récoltant-Manipulant. Dopo la prematura scomparsa di Flore Dauby, giovane enologa stroncata dalla malattia a soli 37 anni, oggi è il marito Teddy a tenere salde le redini dell’azienda. Una serie di etichette che spaziano dalla tradizione ad una lettura più moderna dello Champagne, tutte con il marchio di fabbrica della Maison: i fiori, onnipresenti su tutte etichette, secondo il volere di Mamma Francine.

LO STILE DAUBY   (Agricoltura Sostenibile – In Conversione Bio) Gli Champagne Dauby, pieni e ricchi, assecondano l’opulenza di Ay e dei villaggi limitrofi, ove il gesso del sottosuolo si fonde con vene più superficiali di argilla. Una lettura marcata dalla voce di un pinot nero potente ma nel contempo “rotondo”, che lascia allo chardonnay, spesso di spalla nelle cuvée, il compito di donare finezza ed eleganza. Un sapiente mix che la giovane Flore ha lasciato in eredità alla Maison.

LE NOSTRE SCELTE

dauby-reserve-1-cruRESERVE 1er CRU   Blend di uve pinot nero (60%) e chardonnay (40%) provenienti da vigneti Premier Cru a Mutigny e Mareuil-sur-Ay. Cuvèe di base composta dal 40% di vino proveniente dall’ultima vendemmia, con uve vinificate in acciaio, e l’aggiunta del 60% di Vin de Reserve (solitamente delle tre annate precedenti) affinate in legno piccolo usato.
Fermentazione malolattica integralmente svolta, con sosta sui lieviti per non meno di 36 mesi. Dosaggio finale alla sboccatura di circa 8 gr./litro.

Il commento: Il prodotto di base (solo nel nome) della gamma Dauby ripercorre lo stile generoso e rotondo delle uve figlie del “terroir” di Ay e dei comuni limitrofi. Avvertibile la prevalenza del pinot nero, ha struttura di rilievo ed una beva ammaliante. Ottimo come bicchiere da aperitivo, ad accompagnare stuzzichini salati di ogni genere.

dauby-bdn-1-cruBLANC DE NOIRS 1er CRU  Pinot nero in purezza proveniente da un unico vecchio vigneto classificato Premier Cru a Mutigny, ove il suolo è composto esclusivamente da gesso. La cuvèe di base è composta dal 40% di vino dell’ultima vendemmia, vinificato in acciaio, con l’aggiunta del 60% di Vin de Reserve (le tre annate precedenti), affinato in legno piccolo usato. Malolattica integralmente svolta, con sosta sui lieviti per non meno di 36 mesi. Dosaggio finale alla sboccatura di circa 8 gr./litro.

Il commento: L’etichetta che è emblema dello stile aziendale. Ha una ragguardevole struttura, un ottimo frutto (rosso) al naso come in bocca ove si concede largo, rotondo e morbido. Il dosaggio è avvertibile ma certo non invadente. Apprezzabile e rinfrescante la chiusura sapida. Più da carni bianche che da pesce.

CUVEE FLORE EXTRA BRUT   Una cuvée realizzata solo nelle annate eccezionali con le uve provenienti delle vigne più vecchie. Blend paritetico (50+50) di uve pinot noir e chardonnay, frutto della vendemmia 2008, lavorate in acciaio, con un piccolo saldo (circa il 10%) di Vin de Reserve dell’annata 2005, vinificate in legno piccolo. Malolattica svolta, sosta di 72 mesi sui lieviti. Dosaggio di 5 gr./litro alla sboccatura.

Il commento: Uno Champagne opulento, per certi versi austero, dedicato a palati esperti. Colore carico, ha naso ampio e variegato che testimonia la lunga sosta sui lieviti. La grande annata di riferimento (la 2008) ne allunga il sorso per una persistenza da vero “campione”. Leggera e ben dosata la presenza del legno.

I MILLESIMATI

BRUT 2010    Blend di uve pinot noir (il 60%), proveniente dalle vigne in Ay e Mutigny, e chardonnay (il 40%), dalle vigne di Barbonne. Vinificazione tradizionale in acciaio, malolattica svolta, sosta sui lieviti per 5 anni. Dosaggio alla sboccatura di 7/8 gr/litro.